Studio commerciale Picinotti e Puzzella - Il tuo Commercialista ad Arezzo

Lotta all’evasione fiscale: il nuovo cashback basterà?

Restituire parte della spesa sostenuta a chi, rinunciando ai pagamenti in contanti, si avvarrà della moneta elettronica per gli acquisti: è il meccanismo del cashback, che il Presidente del Consiglio Conte ha anticipato alla stampa tra le misure di contrasto all’evasione fiscale. Si tratterà di un bonus pari al 10% della spesa pagata con strumenti di pagamento tracciabili e il ristorno al contribuente sarà su base semestrale, con un tetto massimo di 3.000 euro, pari a 1.500 euro per semestre. Con la moneta elettronica, ponendo gli acquisti di beni e servizi a parziale carico dello Stato, si spera dunque di far emergere il sommerso nelle transazioni verso il consumatore finale privato. Funzionerà?

continua a leggere

fonte Ipsoa